venerdì, aprile 29, 2011
0

Trovo difficile impostare la recensione di un titolo di questo genere, d’altronde ci troviamo di fronte ad un gioco che non fa del gameplay il suo punto di forza, e neanche della grafica né tanto meno del multiplayer! Partiamo quindi dalla trama che, come per i capitoli precedenti, la fa ovviamente da padrona.

In questo terzo capitolo della saga ci troveremo di fronte ad una storia più ampia ed intricata rispetto ai precedenti atti. Il Professor Layton e il suo piccolo assistente Luke partecipano, avendo ricevuto un invito a farlo, ad una dimostrazione: uno scienziato mostrerà di cosa è capace la sua macchina del tempo! Purtroppo la dimostrazione si rivela essere, almeno in apparenza, un fallimento, ed il tutto si conclude con un’esplosione e la scomparsa del primo ministro Bill Hawks.
Di li a poco Layton riceverà una lettera, proveniente da qualcuno che dice di essere Luke e di scrivere futuro (precisamente 10 anni nel futuro!). I due, seguendo le indicazioni del misterioso ragazzo, troveranno il modo di recarsi nella Londra del futuro, una versione buia e misteriosa della città attuale, e lì scopriranno il perché di tutto ciò: un personaggio sinistro e malvagio ha preso il controllo della città, un personaggio che Layton conosce molto bene e che, soprattutto, solo lui pare essere in grado di fermare: si tratta dello stesso Professor Layton, che a 10 anni di distanza si sarebbe scoperto in grado di cose spregevoli!


Da qui parte la vicenda vera e propria, farcita più che mai di enigmi intelligenti e sempre freschi. Gli enigmi sono appunto più di 165, di cui alcuni con modalità del tutto nuove. Rimangono in uso i picarati, come premio per la soluzione di un enigma (apparentemente non servono a nulla, ma saranno necessari molti picarati per ultimare il gioco al 100%, almeno 5mila per accedere agli ultimi enigmi extra, se non erro).
Anche questa volta sono stati inseriti dei minigiochi di logica, accessibili dalla nostra valigia. Il primo è l’album, dove dovremo attaccare degli adesivi che troveremo strada facendo. Gli adesivi raffigureranno elementi di una storia, e leggendola dovremo decifrare di quale elemento si tratta ed andarlo ad incastrare, a volte con molta fatica, nel suo contesto. Le storie da completare sono 3.
Il secondo minigioco è quello del pappagallo: durante la nostra avventura incontreremo un pennuto parlante che seguirà Luke ovunque e lo aiuterà a trovare monete ed enigmi nascosti, e nel frattempo le persone sparse per Londra chiederanno al pappagallo di fare per loro delle commissioni. Le richieste si trasformano percorsi da creare per fare in modo che il pappagallo arrivi da un punto A ad un punto B senza cadere, tramite l’immissione di corde (un numero prestabilito).
Il terzo ed ultimo minigioco prevede di creare dei percorsi per una macchinina cha dovrà arrivare al traguardo recuperando, prima, determinati oggetti sparsi per il tragitto. Avremo a disposizione dei tasselli (su, giù, destra, sinistra e salto) da piazzare in giro, tasselli che faranno cambiare direzione alla macchina ogni qualvolta questa ci passi sopra.
 

Tecnicamente il gioco è impeccabile, mantiene la sua grafica ben realizzata e molto colorata (alcuni dettagli sono stati addirittura migliorati: ora è possibile trovare enigmi nascosto anche tra i cespugli o nelle pozzanghere “toccando più e più volte il punto esatto!), il sonoro è ottimo ed il doppiaggio interamente in italiano è dei migliori.
Se avete giocato ai precedenti non potrete che essere felici nel  ritrovare tra i personaggi i soliti volti noti, le avventure del Professor Layton sono decisamente in grado di farci affezionare alla serie ed ai suoi contenuti! E Level-5 questo lo sa bene, non a caso ha incluso tra gli extra una scheda descrittiva per ogni personaggio che compare durante la vicenda (vi assicuro che non ne manca davvero uno!) ed una nutrita serie di frasi registrate dei vari personaggi da ascoltare e riascoltare a piacimento (continuo a chiedere se in quelle frasi ci sia un enigma nascosto…)

Insomma, se siete amanti del genere, o ancor meglio della serie edita da Level-5, non potete non possedere questo terzo capitolo, che va per altro a chiudere la prima trilogia!

Voto: Un 9 pieno pieno e pienamente meritato!

0 Commenti:

Posta un commento