giovedì, luglio 21, 2011
1

Pillola Blu o Pillola Rossa?

L'hype che si è creato attorno a questo titolo è stato qualcosa di particolare, forse legato al nome degli sviluppatori, ovvero quei Bethesda che tante soddisfazioni hanno dato agli amanti degli RPG (la saga Elder Scroll vi dice niente???).
Genere particolare per i nostri, che, a parte la visuale ben poco ha da spartire con i loro precedenti lavori. E quindi lecito l'hype di cui sopra. E dai primi minuti di gioco si capisce subito una cosa.

Brink è decisamente controverso.


A parte la grafica che può piacere o non piacere (chi ha visto Borderlands ha un'idea, a parte il cell-shading), dal punto di vista di gameplay non hanno inventato nulla...L'ambientazione ricorda nuovamente il succitato Borderlands, anche se l'area di gioco è decisamente più ristretta e "ridotta" a semplici mappe classiche degli fps stile deatmatch (molto varie e articolate per essere totalmente sinceri) ma comunque divertenti ed impegnative.
La "storia", se così si può chiamare, permette al giocatore di interpretare una delle due fazioni in lotta (non aggiungo altro per evitare spoiler, anche se la trama base dovrebbe esser nota ai più) e quindi di vedere gli stessi avvenimenti da due prospettive differenti.. Il gioco è decisamente pensato per il multiplayer, dove fino a 8 giocatori nella stessa squadra possono giocare la campagna in co-op, mentre nel caso si affrontasse in solitario il resto della squadra sarà composta dai classici bot. E qui viene fuori la prima cosa DAVVERO positiva del gioco, ovvero la IA

decisamente di un altro livello. Se eravate abituati a bot totalmente stupidi, che in caso di vostra "caduta" si precipitavano a testa bassa a soccorrervi, o una volta individuato l'obiettivo della missioni si lanciavano come dei tori di Palmplona per le strade, beh, qui il registro è decisamente diverso. Finalmente dei bot che ragionano come degli umani, che valutano prima di agire e che pensano prima al bene comune: fuoco di copertura fornito ad hoc, posizioni strategiche sulla mappa...sembra di giocare costantemente con degli altri player umani, con la sola differenza della comunicazione vocale in tempo reale, visto che i bot stessi avvisano (tramite un doppiaggio penoso a dirla tutta) le azioni che hanno intenzione di compiere/stanno compiendo.


Avevo esordito dicendo che la Bethesda non aveva "inventato" niente, ed in effetti è vero, hanno solo migliorato esponenzialmente ciò che altri FPS online già offrivano.

Non hanno inventato niente....a pare lo S.M.A.R.T!!!! che è la VERA figata del gioco.
E' un sistema di animazioni/movimenti dinamici che ti permettono di scalare, saltare, scivolare (con la visuale in prima persona che "simula" a tutti gli effetti quei movimenti) qualsiasi cosa!!!
Dimenticatevi delle visuali statiche tipiche degli fps e del classico "salto"...qui è tutta un'altra storia. Avete presente certi film americani, dove il pistolero senza macchia scivolava SOTTO una cassa (o un auto) e come passava dall'altra parte "falciava" i cattivi???
Sognavate di farlo?? Ora potete. Questo sistema apre tutta una variante strategica (oltre che dannatamente divertente e spettacolare) del tutto nuova nel genere.

Da ottimi creatori di GDR, anche il sistema crescita del personaggio è decisamente ben strutturato.

Brink ha un sietema di esperienza particolare che invece di avvantaggiare chi fa più kill (tanto è vero che il "bonus da frag" in questo gioco non esiste) premia l'uso ragionato del pg che si sta controllando. Le 4 classi disponibili sono switchabili all'interno della partita, eliminando l'obbligo di utilizzare una classe per tutta la durata della mappa. Nota a parte la personalizzazione del pg, assolutamente fantastica (più per l'aspetto che non per le abilità che sono nella norma, ma qui mi ricollego all'inizio della recensione...è una grafica particolare, non a tutti piace il genere caricaturale).
Tirando le somme, se siete alla ricerca di un FPS non certo originale, ma con una fisica ECCEZIONALE che ne influenza la giocabilità in modo strepitoso, beh, avete trovato il vostro titolo. Il background del gioco nell'online nessuno lo considera, si cerca solo il divertimento...chiarito questo avete due scelte:
1) Giocare alla solita minestra riscaldata da decine di titoli, più o meno validi

Oppure

2) prendere la vera novità di questo 2011 nel campo degli FPS, trovare qualche amico e divertirvi da matti. perchè BRINK ha, a mio modesto parere, settato un nuovo standard. E speriamo, da amanti dei videogame, che l'esempio venga seguito.


Voto: 8.5




1 Commenti:

  1. Non avranno inventato nulla di nuovo... ma per quanto non sia esattamente il mio genere mi hai fatto venire voglia di provarlo! Mi aveva caricato a mille prima dell'uscita e poi non l'ho preso, ma una possibilità gliela potrei anche dare

    RispondiElimina