lunedì, ottobre 08, 2012
5



"Ehi papà guarda, un pollo!" "Ma no, quello non è un pollo, è un Grifone....un Grifone??? oh, SHIT...."

Fin dal suo annuncio, in quel lontano 2011 (videoludicamente parlando è come se fosse passata un'eternità) Dragon's Dogma ha catturato la mia attenzione. Vuoi perchè la Capcom non è certo un'istituzione per quel che riguarda gli RPG (Breath of Fire....brrrrrrrrrr) vuoi perchè la politica adottata dalla CAPsule COMputers (no, non c'entrano nulla Bulma e le sue "sfere") nei suoi ultimi titoli, ovvero quella folle politica sui DLC di cui parlai tempo addietro (anche in termini di blog sembra sia passata un'eternità) contribuiva a creare una sorta di malessere indefinito, come il mal di pancia ma senza...beh ci siam capiti. Le potenzialità per un capolavoro c'erano tutte, ma anche quelle per un altra insurrezione da parte dei gamers...

La storia parte forse nel più  classico dei modi. Il giovane eroe che andremo ad impersonare si trova vittima di un attacco da parte di gigantesco Drago. Dove sta la novità? Che l'eroe muore. Subito. Il Drago molto gentilmente decide di appropriarsi del cuore del povero sfigato.
L'imprecazione spontanea che nascerà dal profondo, che per evitare censure tradurremo in "Ecchecazz!!!!", considerata la cura certosina e il tempo che avremo sicuramente impiegato nell'utilizzare il completissimo editor per la creazione del nostro avatar (a cui, seriamente parlando, va rivolto un plauso...ci troviamo davanti a uno dei più completi e funzionali che abbia mai provato non solo in un RPG, ma in tutto il panorama videoludico) sarà comunque destinata a vita solitaria, almeno per il momento...già, perchè benchè privo di cuore, il nostro eroe (che tanto sfigato poi non sembra..) resta in vita. Per una ragione ben precisa che fa da incipit a tutta al storia...eccoci così calati nei panni dell'Arisen.


La faglia, regno del Multiplayer Farlocco
La struttura del gioco é quella di un Action RPG Open World, e già questo pone il titolo in un campo di battaglia difficile: negli ultimi mesi il genere sembra godere di ottima salute, con due esponenti, Skyrim e The Witcher 2, che settano gli standard a livelli molto alti. La prima, sostanziale differenza tra questi titoli è la struttura stessa del gameplay. laddove Skyrim e The Witcher affrontano il mondo di gioco in solitaria Dragon's Dogma mette a disposizione del giocatore un party di 4 personaggi. Il controllo attivo é solo sul personaggio principale in tutti e tre i titoli, ma l'ottima intelligenza artificiale che Capcom ha creato per i suoi NPC non fa assolutamente rimpiangere quasta scelta. E direttamente legata ai personaggi del party è la caratteristica più importante, nonchè originale, di Dragon's Dogma...ovvero le pedine. Senza addentrarsi nello specifico e rovinare quindi l'esperienza di gioco, basti sapere che in qualità di Arisen il giocatore è in collegamento con una sorta di dimensione parallela, dove son presenti e quindi reclutabili tutta una serie di compagni, ognuno con le proprie statistiche e abilità, pronti a darci una mano nella nostra impresa. Una di queste, chiamata Pedina Principale, verrà creata da noi tramite lo stesso editor con cui abbiamo creato il nostro Arisen, scegliendone quindi sesso, aspetto fisico, ruolo e nel corso dell'avventura, le varie abilità. Si, perchè, se da legge degli RPG uccidendo mostri/compeltando missioni si guadagnano punti esperienza, con conseguente aumento di livello e apprendimento di nuove tecniche e abilità per le classi principali (all'inizio son 3, Warrior, Archer, Mage), gli unici a godere di questi saranno solo il nostro eroe e la sua Pedina Principale. Le due "reclute" invece non livelleranno finchè le terremo con noi. Il motivo di questa scelta è dettato dall'intenzione di Capcom di far affrontare al giocatore le varie situazioni che il gioco presenta con diversi approcci. Ma quindi le pedine che posso reclutare all'inizio più avanti nell'avventura si riveleranno inutili, secondo questo ragionamento. Non è proprio così. ogni volta che una pedina viene "congedata" e lasciata nella Faglia (la famosa dimensione parallela di cui sopra) fa tesoro di tutto quello che ha visto/fatto/compiuto con noi...e tutti questi vantaggi saranno a diposizione di un altro giocatore che deciderà di reclutare quella stessa pedina. la domanda ora sorge spontanea: "No, wait a moment..come sarebbe a dire un altro giocatore???".
Già, Dragon's Dogma presenta una sorta di "multiplayer fittizio". La Faglia è una zona gestita dai server del gioco, dove tutti i giocatori connessi possono accedere e reclutare le pedine più idonee alla loro avventura. In questa zona poi è possibile lasciare anche la propria Pedina Personale, in modo che questa venga reclutata da un altro giocatore e apprenda così delle abilità particolari, abilità  che  sarebbero precluse nel caso si decida di tenere la pedina sempre nel proprio party. Questa feature è decisamente intrigante (oltre che più semplice da utilizzare di quanto non lo sia leggendo quanto scritto) e consente un approccio molto strategico per quanto riguarda la crescita del party.
Dal punto di vista puramente action Dragon's Dogma é decisamente divertente, i combattimenti son sempre molto vari, sia per quel che riguarda il Grind puro (ovvero la pratica di uccidere mostri vari al solo scopo di livellare) sia per quel che riguarda i combattimenti strettamente legati alle varie missioni. La possibilità di aggrapparsi poi ai mostri di grandi dimensioni dà vita a tutta un serie di situazioni originali che permetono di affrontare lo stesso tipo di nemico in modi differrenti. Personalmente mi son trovato a saltare in groppa ad un grifone e di colpirlo all'attaccatura delle ali per impedirgli di volare (e poter essere colpito così anche dalle classi melee), mentre in uno scontro successivo con la stessa tipologia di mostro ho lasciato il Warrior a tankare (ovvero "provocare" il grifone in modo che concentri gli attacchi su di lui anche se in volo), utilizzare il mago per incantare le armi dei due ladri e tempestarlo di frecce. L'ottima intelligenza artificiale di cui parlavo prima é perfettamente rappresentata dal comportamento in battaglia delle pedine, e l'incremento di abilità e di "competenza" nella battaglia di una pedina che viene reclutata una prima volta, congedata (e verosimilmente ingaggiata da un altro giocatore) e poi ripresa nel proprio party nè è un ulteriore esempio. Ciò non toglie che l'imprecazione rimasta solitaria dopo il prologo del gioco si ritrovi ora in ottima compagnia, vista la difficoltà tendenzialmente alta di TUTTI i combattimenti, dal più piccolo gruppo di Goblin al più terrificante dei giganti. Se poi le battaglie si affrontano con la tecnica del "puro e semplice spam del tasto attacco" beh, avremo vita breve. MOLTO breve.
Graficamente ci troviamo davanti ad una gioia per gli occhi, con un orizzonte visivo impressionante e un dettaglio da lasciare a bocca aperta. Alcune texture (fortunatamente si tratta di piccole cose e per lo più in zone dove difficilmente, anche se amanti dell'esplorazione maniacale) però, sono proprio indecenti, quasi a livello della vecchia generazione. Presumibilmente fan parte di quei piccoli espedienti mirati ad alleggerire il carico di lavoro della GPU senza influire sulla fluidità, e devo essere sincero, l'espediente funziona. Nonostante la quanità elevata di animazioni presenti sullo schermo, sia a livello di ambientazione sia a livello di personaggi (alcune, tipo quelle degli Archer in melee con i doppio pugnale sono magnifiche anche a livello coreografico) non ho riscontrato nessun tipo di rallentamento, e , cosa non da sottovalutare in questo periodo, nessun caricamento nelle vastissime mappe, dungeon esclusi ovviamente. Anche nelle città: queste vengono caricate in una sola volta, permettendoci poi di entrare in qualsiasi edificio senza che ci sia un singolo caricamento. Ovviamente quando la città si lascia il caricamento c'è, ma si attesta su tempi molto ragionevoli, viste le dimenzioni delle locazioni. Unico difetto a mio parere è la scarsa visibilità dei nemici. Il più delle volte questi verranno annunciati dai commenti delle pedine piuttosto che da un individuazione visiva da parte del giocatore. Non è un grosso problema, ma una più attenta cura nell'HUD o nella mappa avrebbe sicuramente giovato, soprattutto per quel che riguarda le tattiche di approccio furtivo.
La colonna sonora si attesta sugli alti livelli imposti dal genere, con sinfonie epiche e qualche entry song di puro stile nipponico, ovvero quel melodic rock molto orecchiabile e decisamente "infogante".
Concludendo, ci si trova davanti ad un titolo decisamente valido, con quella nota di originalità che non guasta ma anzi rende il tutto ancora più appetibile. Promosso quindi? Il gioco sì. Capcom NO!!!!
Il dubbio manifestato nell'introduzione si è verificato ache questa volta, i DLC del gioco sono presenti sul disco (almeno nella versione PS3) e quindi potenzialmente disponibile dal Day one..ovviamente a pagamento. Si tratta di poca roba, qualche set di armi/armature particolare e 100 missioni della Gilda delle Pedine, niente di imprescindibile. Ma è il principio che conta, ovvero che Capcom ci considera come "Polli facili da spennare" (autocit.™). La reazione spontanea sarebbe quello di boicottare la filosofia evitando l'acquisto, ma sarebbe un errore gravissimo, considerata l'elevata qualità del prodotto. E il pubblico sembra pensarla come me, visto l'ottimo risultato delle vendite, con il traguardo del milione di copie vendute dopo un mese dal lancio (avvenuto il 22 maggio).


Voto: 8   


Rhaxs

                                             

5 Commenti:

  1. bella rece,non è il mio genere però leggendo mi hai incuriosito ;)
    il titolo sembra buono,ho letto che è una sorta di skyrim,è altrettanto longevo?lascia spazio ad una vita sociale?
    ed in fine,per i dlc su disco....magari prendere il gioco si,i dlc però boicottateli pure,un minimo di decenza dai....coglionami e fammeli scaricare un meso dopo che ti cambia? tu capcom passi per azienda seria,ed io coglione passo da acquirente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si parla di un ottantina di ore per completare più o meno tutto. escluse le 100 missioni dei DLC, che si riducono per lo più ad una caccia al mostro stile Monster Hunter, guarda caso sempre di Capcom. per il discorso DLC la Capcom sta pagando salata la sua "filosofia"..il rating di gradimento è sceso dall'A+ al B-...

      Elimina
  2. Scusa Rhaxs, ma Capcom non era "CAPsule COMputer"?
    DOH! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. True strike...ho confuso con il controllo di volo.Correggo subito thx.

      Elimina
    2. Io sapevo CAPtain COMmando!

      Elimina