lunedì, febbraio 11, 2013
3

Il gioco portatile è sempre stato un altro mondo rispetto a quello casalingo, non in base alla qualità, ma all'approccio con cui il videogiocatore doveva esporsi, il Nintendo Ds è stato molto importante poiché con lo schermo touch è stato possibile "rivoluzionare" il gameplay nei videogiochi.
Con il Nintendo 3Ds non è cambiato molto, solo un'evoluzione dell'hardware mischiato con un 3D senza occhialini per dargli una propria personalità, ma non voglio parlare della console in sé, bensì dei giochi, uno in particolare!
Il titolo in questione è Resident Evil Revelations, uscito un anno fa per 3Ds che è riuscito a farsi apprezzare dai fan della saga, il gioco riprendeva le caratteristiche di Resident Evil 5 assomigliandogli molto, infatti ciò lo rendeva un gioco simile a quelli che giochiamo sulle home console. 
Un titolo così effettivamente può rendere bene anche su "una" Playstation 3 o Xbox360, Capcom ne è  stata consapevole e infatti Reveletions sarà portato ufficialmente sulle console casalinghe. ($$$ ndr.)
Anche i Mercury Steam che hanno sviluppato uno spin-off di Castlevania: Lord of Shadows per 3Ds non si sono ritrattati nel dire di poter portare il suddetto titolo per le console HD, visto che esiste già una versione del gioco in alta definizione. 
Notizie alquanto preoccupanti, giochi portatili che giungono sulle home console? 
Sembra quasi una sorta di esperimento da parte delle software house, se per caso avesse successo siamo sicuri che un "futuro" Revelations 2 approderebbe su 3DS? 
Più passa il tempo e più l'hardware diventa performante, prendiamo Playstation Vita, riesce a supportare  porting di titoli Ps3 senza fatica, il 3Ds è ancora indietro ma non molto visto le scelte di Capcom sul suo Resident Evil portatile, ma così facendo non è che le nostre amate console tascabili possano perdere l'interesse degli sviluppatori, non è che forse siamo giunti alla fine delle console portatili? 







3 Commenti:

  1. molto interessante,penso che il futuro sia dei tablet e deitelefoni,le portatili per me andranno a morire entro i prossimi anni,o forse,si adegueranno al mercato,l extra game ricopre oggi un ruyolo fondamentale,i puristi de:la console serve solo per giocare spariranno nei prossimi anni,ed i sistemi che fanno un pò di tutto la faranno da padrone.
    in fin dei conti ormai il 95% dei telefoni sul mercato sono più performanti del pc da cui vi scrivo,ed la maggior parte cagano in testa anche al 3ds ed anche se meno a vita

    in tutto ciò cmq a detta degli sviluppatori la versione hd di castlevania ha un suo perchè...trovate i dettagli nel nanotiziario ;)
    non vedo pericolo per titoli che migrano da portatili a fisse,ed in futuro vita e wii u si spartiranno la line up probabilmente insieme alle console android
    ps4,steam box e 720,insieme ai pc,faranno corsa a se
    per il futuro...le portatili saranno dei tablet,altrimenti non potranno continuare ad esistere

    RispondiElimina
  2. Non mi piace più i giochi portatili! Appartengo al passato in tutti i sensi! ;D

    RispondiElimina
  3. Credo ci siano due errori, il primo è che Revelations è stato fatto guardando all'ottimo RE4 e non allo scialbo RE5.
    Il secondo è che i porting da ps360 su Vita sono difficili e costosi.
    Il problema di Vita è che servono giochi sviluppati apposta, ma senza una buona base installata nessuno vuol prendersi il rischio di sviluppare. Ma senza i giochi la gente non compra la console, è un circolo vizioso. Solo la casa madre potrebbe risollevare la situazione ma sembra che Sony stessa non sia molto interessata a Vita..
    E WiiU ha un problema molto simile..

    RispondiElimina