domenica, giugno 16, 2013
2

Devo essere onesto, inizio ad essere stufo di riportare su queste pagine la telenovela imbastita da EA nei confronti di Nintendo e del seuo Wii U. Non tanto perchè non sia interessante, quanto perchè la Software House ripete sempre la stessa cosa! 
Ad ogni modo, per dovere di cronaca, ecco quanto dichiarato da Frank Gibeau, presidente di EA Lables, ai microfoni di Joystiq:

“L’unica cosa che Nintendo può fare per risolvere la situazione è vendere più console. Siamo una compagnia razionale, andiamo dove troviamo pubblico. Pubblichiamo giochi dove crediamo di poter realizzare esperienze grandiose e incontrare una vasta audience, e ricavare guadagni; è per questo che siamo qui, ed è per questo che gestiamo un’industria”.

Razionalmente non posso dare torto al signor Gibeau, da videogiocatore ed appassionato del mondo Nintendo, invece, non posso esimermi dal dire che di certo non sono gli annunci di EA quelli che attendo con più ansia per Wii U.... Ma ogni titolo al momento è utile alla causa. L'ometto di EA aggiunge poi:

“Per Wii U abbiamo pubblicato 4 giochi. Madden, FIFA, Need for Speed e Mass Effect. In effetti, l’ultimo Need for Speed è stato pubblicato due mesi fa, ed ha una buona valutazione Metacritic. Era un buon gioco, non un semplice porting; avevamo speso risorse per rendere tutto funzionale. E non ha venduto perché non ci sono abbastanza Wii U”.

Chicco.... Nintendo dovrà pure vendere di più, ma rileggi i titoli che hai menzionato... 3 giochi usciti su Wii U quando sulle altre console erano ormai consumati ed un gioco di corse di cui l'unica qualità è forse il non essere un porting... 

Certo, se Wii U avesse milioni e milioni di basi installate, EA con sti giochi farebbe ben altri numeri... Ma andate a cagare!!

2 Commenti:

  1. Sostenevo da tempo che questo fosse il reale motivo ma ad EA faceva comodo far dire agli sviluppatori che l'hardware non era all'altezza. Per carità, rispetto alle nuove next-gen la differenza c'è ma non è neanche il gameboy advance che EA voleva farci credere fosse.

    RispondiElimina
  2. aggiungo che i giochi portati con mesi di ritardo erano privi degli extra,o come mass effect era in concorrenza con la versione per ps360 che conteneva ben 3 giochi...allo stesso prezzo
    Cmq avete la memoria corta,EA per console nintendo faceva merda anche con 100 milioni di base istallata,il problema non sono le unita vendute ma il target,purtroppo nintendo è sinonimo di console per bambini,famiglie,vecchi e quei 4 ritardati che amano il marchio da 20 anni
    non solo ea,nessuna grande major è interessata a questo pubblico,non con prodotti convenzionali almeno,quindi cari amici,siccome wii u non venderà un botto,anzi inizio a credere che venderà meno del n64,scordatevi tutti i principali titoli come al solito,ed anche quelli secondari,è rimasta solo ubisoft,e se i numeri non lievitano entro breve (i giochi annunciati sono per il 2014 in concorrenza con la next gen........) e non vedo un solo motivo per cui wii u debba iniziare a vendere...scordatevi proprio i titoli,non solo quelli principali.

    RispondiElimina