venerdì, agosto 02, 2013
8

Forza Motorsport 5, titolo presentato per XBox One, godrà di un'intelligenza artificiale superiore del 600% rispetto al capitolo precedente, questo grazie al cloud-computing, che permetterà alla macchina di sfruttare una potenza "non intrinseca" andando continuamente a pescare dati da server esterni. A dichiararlo è  Dan Greenawalt, direttore creativo di Turn10. Di seguito le sue parole:

«Il cloud processing è una grandissima opportunità per creare le meccaniche dell’intelligenza artificiale. Quando hai a disposizione un network neurale che impara le cose, avere a disposizione più potenza di calcolo non può che aiutare. Grazie a ciò è possibile processare moltissime informazioni in più, e non c’è bisogno di farlo in tempo reale sulla console. E ciò libera la console e la rende più efficace per calcolare la grafica, l’audio o le altre aree computazionali. (...) Quindi ora possiamo rendere la nostra intelligenza artificiale molto più potente: invece che del 10 o 20% della potenza di calcolo della console, possiamo renderla al 600% potente. Inoltre mettendola nel cloud si libera anche quel 10 o 20% che altrimenti sarebbe utilizzato per l’intelligenza artificiale, lasciando la console libera di assegnare tale potenza alla grafica.»

Questo tipo I.A. (usato in Forza 5) si chiama Sistema Drivatar. In buona sostanza la macchina controlla lo stile di guida del giocatore, le sclete che prende in determinate situazioni etc. ed attraverso un algoritmo ne crea una sorta alter ego. Così come il nostro alter ego andrà a competere contro altri giocatori umani, i nostri avversari saranno l'alter ego di altri giocatori, in questo modo ci troveremmo sempre di fronte ad avversari con IA differenti. Tutto ciò funzionerà? Se fosse... è la svolta del genere! 

8 Commenti:

  1. Totalmente falso,un articolo di eurogamer scritto da degli esperti tecnici dice che è impossibile.
    Solo propaganda di bassa lega per abbindolare gli sprovveduti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Adriano, che l'articolo sia stato smentito ci sta. Ho riportato una notizia come l'ho letta.
      Riguardo alla propaganda, ti assicuro che, ahimè, Microsoft non mi sgancia nulla, anzi comprando console e giochi di soldi al momento ne ho dati parecchi io a loro. Se proprio dovessi dichiarare di pendere da qualche parte mi considererei un Nintendaro. Non credo comunque che gli sprovveduti prendano consigli da Momo del Momo's Warp....

      Elimina
    2. Caro Momo io criticavo la dichiarazione di Dan Greenawalt, è lui che fa propaganda mica voi.

      Elimina
    3. Adriano, quand'è così... la prossima volta precisalo!!! :-t

      Elimina
  2. http://www.eurogamer.it/articles/2013-05-29-digitalfoundry-df-la-teoria-del-cloud-xbox-one-potra-trasformare-i-videogiochi-articolo

    RispondiElimina
  3. l altra volta eravamo sonari...ora boxari... mentre ti scervelli per capire chi cerchiamo di influenzarr coinostri articoli falsi(anche volendo influenzare qualcuno non abbiamo questo gran bacino d utenza)dicevo nel frattempo mi facvio una bellapartita a cod MW3 per wii dopo un oretta passata su Animal crossing per 3ds

    RispondiElimina
  4. Quando siete voi a fare le critiche a qualcuno allora va tutto bene, quando arriva uno che fa delle critiche circostanziate e ben documentate non va più bene...boh



    RispondiElimina
  5. adriano figurati...è dalla scorsa volta che ti chiedo di argomentare,benvenga...solo non capisco se siamo sonari o boxari......io personalmente me ne frego,ma sono orientato verso ps4....per il resto...fin quando non dimostreranno qualcosa...questi numeri sono fuffa

    RispondiElimina