domenica, agosto 18, 2013
1

Alzino le mani tutti quelli che sapevano che sarebbe andata così! Ora alzino le mani tutti quelli che si stanno chiedendo "così come???"
No, non parlo a vanvera, non più del solito almeno.... Mentre sorseggio black coffee dalla mia tazzona di Ih-Oh per sentirmi molto redattore americano (cosa sulla quale potrei basare un capitolo di "Figure di Nerd") passo in rassegna i maggiori siti dedicati ai videogames (IGN per esempio) per tenermi aggiornato su quanto accade nel mondo ("Il sole 24 ore" oggi non mi è arrivato...) e cosa vedo? Solo news riguardanti titoli che su Wii U... non arriveranno!

Andiamo con ordine. Per prima trovo la conferma da parte di Yoshinori Ono che Ultra Street Fighter IV non approderà sulla console marchiata N. Lo comunica tramite il suo profilo Twitter, alla domanda di un fan riguardo la versione Wii U del titolo, il designer in buona sostanza risponde: "Ci spiace, ma al moneto una versione per Wii U non rientra nei nostri piani".
Inutile dire che poteva essere una buona occasione per N, un genere semplice come i picchiaduro in questo momento manca. Ma passiamo oltre...



Andando avanti con la rassegna trovo un'intervista rilasciata a DualShockers dagli sviluppatori di Project Phoenix, titolo Indie che sta andando molto forte su Kickstarter. Vi riporto pari pari quanto detto:

"Il problema con Nintendo... sai a me piace Nintendo e tutto il resto... ma ci sono davvero troppe restrizioni. Volete una prova? Bene, loro in Giappone non accettano i giochi indie."

"Riteniamo che Nintendo approcci in maniera sbagliata i giochi come indipendenti. Io ritengo che questo comportamento sia dovuto alla cultura di Kyoto... sono società molto vecchie. Però Nintendo stessa non è così anziana, perché in quella città ci sono altre compagnie che sono sopravvissute per centinaia di anni, in confronto alle quali Nintendo è relativamente giovane. In termini videoludici, però non sono al passo coi tempi. Semplicemente, hanno un sistema di regole che contrasta con i valori più importanti dei nostri giochi."

"Il loro hardware è interessante, ma rimane appunto solo questo: interessante."  

"Il nostro obiettivo principale non è quello di pubblicare il gioco su tutte le console, ma quello di realizzare il miglior titolo possibile sulle migliori piattaforme. La ragione per la quale stiamo sviluppando su PS4 è perché abbiamo chiesto ad un piccolo publisher se era interessato ad occuparsi del nostro gioco, e abbiamo ricevuto una risposta positiva. Non abbiamo subito influenze di alcun tipo. Ho accettato questo discorso perché il nostro publisher ha dimostrato di capire fino in fondo le difficoltà dello sviluppo indie. Così, è nata la versione del gioco per PS4 e PSVita."



Che dire... ottimo.... e 2...

Procedendo oltre trovo invece un gioco che su Wii u ci è arrivato. Ricordate "l'esperimento" di Sega riguardo Yakuza? Bene il gioco su nel paese del Sol Levante ha venduto al day one la bellezza di.... 2000 copie! Per chi non lo sapesse si tratta di uno smacco colossale che credo abbiamo messo a tacere quelle vocine che volevano far approdare un nuovo capitolo della saga sulla console Nintendo (che poi è un procedimento di merda valutare il gradimento del pubblico rilasciando un gioco di 10 anni fa, ma vabbè....)



Insomma, valanghe di titoli Ninteno in arrivo, qualche terza parte per gradire, ma i multi nel vero senso della parola latitano... Già visto? Già si sapeva? Che ne dite??

Contributo visivo dalla redazione.... 

1 Commenti:

  1. si avevo sentito di ultra street fighter... non ho parole. davvero -.-

    (stilosa la tazza... :>) )

    RispondiElimina