venerdì, novembre 22, 2013
16



Paradossi paradossali!
E' arrivata la next-gen ed è già ripartita la console war, i discorsi nei forum sono tutti uguali triti e ritriti: questa esclusiva è migliore, questo non mi pare un difetto, la potenza dell'hardware e... altre baggianate del genere di qua e di là.
Ormai è tutto “war” in campo nerd-tecnologico vedi gli smartphone, i tablet, i pc la mokaelettrica con le fasi lunari è tutto un “è migliore il mio!” Io ce l'ho più lungo” in senso digitale.
Questo è un presente di nuovi “apocalittici e integrati” internettiani con gente che vede il demonio in queste cose e altri che ne sono entusiasti, o si sono semplicemente assuefatti ad internet e a tutto quello che ci ruota attorno, vivendo per i loro social network, messaggini, cazzi e mazzi e boiate varie.
Perchè alla fine diciamocelo è tutta paccottiglia digitale, sta' roba tecnologica... roba fatta apposta per rincoglionirci e distrarci dalle cose importanti della vita, mischiata alle mille peripezie del lavoro, i problemi, la famiglia, gli amici e tutto il resto. Non ci resta che rifugiarci in queste stronzate perchè tanto questa è una vita sempre più frenetica con sempre meno contatti umani e sempre più contatti virtuali nella quale i pochi momenti belli da ricordare si contano a volte sulla punta delle dita di una mano.
Questo mondo non è più a misura d'uomo anzi è l'uomo che non è più ha misura del mondo. Come dicevano i nativi americani (selvaggi pellerossa per l'uomo bianco civilizzato) questo è un mondo che non ha più centro! I bianchi sono strane creature perchè a loro non è stato spiegato dov'è il centro della terra. Si è perso il significato delle cose importanti... un mondo senza centro è un mondo allo sbando è Koyaanisqatsi: vita senza controllo, senza equilibrio..
Cos'è la Next-gen? Ve lo dico io: è una parola stronza che non significa nulla! Significa per chi vende riproporre la stessa minestra riscaldata perchè deve vendere e i gusti dei fruitori li plasma il mercato, la pubblicità.... No, no, non ci siamo! La next-gen è Osvaldo!



Stefano Benni è l'unico che ha capito il signicato di next-gen:
Osvaldo di Stranalandia nell'immagine qui sopra è la netx-gen!
 
Riflessioni e rifrazioni!
Vorrei parlare di videogames senza parlarne perchè altrimenti si riduce tutto alle solite discussioni tristi. Allora faccio due passi indietro. Una volta c'era la sala giochi i videogames erano manciate di pixel e non c'era meglio o peggio, cari nipotini viziatelli che avete tutto, e bisognava essere bravi in sala giochi perchè i cabinati e i flipper andavano con le monete le care vecchie 100 Lire, poi 200 machevelodicoafare?... I videogames si chiamavano giochini elettronici e se ci giocavi e avevi più di 13 anni eri uno sfigato! Tutto era bello perchè tutto era NUOVO! C'era chi giocava sparando agli extraterrestri e c'è chi diceva:"bello sto' gioco ma a me piace la pallina che mangia i fantasmini!"
Appunto NUOVO adesso cosa c'è di nuovo? Poco o niente saghe di videogiochi infinite e cloni dei cloni... Dov'è finito lo stupore nel gioco, le emozioni... e a volte pure il divertimento?
Osvaldo no! Osvaldo è la netx gen! E' la FANTASIA che non esiste più! Osvaldo è la fantasia pura! Poi si, per me ha ragione pure Simon! Iltagliaerbe” è quello il sogno e forse è il punto più vicino ad Osvaldo... la realtà virtuale la next-gen! E' il punto di arrivo o di partenza... non lo so. Chi può dirlo! La next-gen è il futuro che non arriva mai perchè se poi arriva è diventato presente, non è più futuro...

Conclusioni affrettate... ma pur sempre conclusioni.
Mi hanno detto di scrivere un articolo su una console giapponese old-gen che per me ha lo stesso appeal di un acaro della polvere e che uso come fermacarte... e invece ho scritto un articolo sulla next-gen quella vera! Quindi vi dico compratele tutte quante le nuove console tanto fanno schifo! Adesso concludo perchè mi si sta freddando la cena e si è fatto tardi e dopo oh si! Mi leggo un bel libro.. old-gen... Sono un po' stufo di tutto... c'è la fantasia e il nuovo nella Next-Gen? No! In OSVALDO si!
Ma quella è next-next-next-gen, è 10 passi avanti!
Buonanotte.

Zio Albert Aka AlbertW

Fonti: la mia mente malata.

16 Commenti:

  1. Zio stanno arrivando gli omini con la camicia bianca che ti piace, mi raccomando rilassati nell' attesa :) !
    A parte la battuta ti quoto e apprezzo l' articolo (h)
    Questa next gen è una tentativo per smuovere le acque stagnanti di una generazione che, dopo 7-8 anni portati bene, poteva proseguire ancora un paio in attesa di - idee vere- . Invece persi dalla paura del calo di vendite generali, hanno riproposto una ripetizione della precedente con un aspetto migliore, ma non è che eravamo messi male.
    C'è chi ne parla bene perchè è sponsorizzato, e chi ne parla bene perchè cerca di seguire il trend segnato dagli sponsorizzati... Meno male che ci siamo noi illuminati ! :)

    RispondiElimina
  2. Hehehe, grazie! In realtà sono ottenebrato... :-)

    RispondiElimina
  3. Finalmente ho capito cos'è la next-gen!!! Grazie Zio per avermi illuminato... o ottenebrato forse è più adatto. Grazie anche per lo spunto per il prossimo libro da prendere ;)

    RispondiElimina
  4. Zio, complimenti per l'articolo (ma vista la mia età dovrei chiamarti fratello più che zio :) ) che approvo in toto.

    RispondiElimina
  5. Mi fa molto piacere il vostro apprezzamento! :)
    Grazie!

    RispondiElimina
  6. Penso che sia,anzi,ne sono sicuro,una delle cose più belle che ho letto sui videogiochi da quando leggo di videogiochi
    leggo inteso come rivista cartacea dal giornalaio,letto inteso come con gli amici sotto al portone o in cameretta.
    E' vero Osvaldo è la next gen,non la realtà virtuale,la realtà virtuale ti fa mettere un casco in testo per vedere meglio quello che dovresti immaginare,lo dissi tanto tempo fa,uno dei miei primi articoli sul blog,il problema dei videogiochi è che prima dovevamo immaginare quello che facevamo dato che a schermo c erano piccoli quadratini nemmeno fatti troppo bene,ora dobbiamo limitarci a vederlo quello che accade,non serve più la fantasia tanto è tutto drammaticamente chiaro e prestabilito!.
    Osvaldo è ovunque,(anche al Tottenham,Osvaldo esiste in ogni aspetto della società,esisteva anche oggi quando ho preso l autobus,c erano 3 ragazze con Osvaldo in mano.......parlo del telefono ovviamente,erano "amiche",erano compagne di classe,andavano tutti i giorni a scuola insieme,eppure non parlavano,non si guardavanop nemmeno in faccia,erano troppo impegnate a solleticare osvaldo con l indice,cuffie alle orecchie,chiusura verso il mondo esterno,e via.

    Sulla next gen,e per chi per ovvie ragioni non può sapere che lo stronzo che ti ha detto che avresti dovuto(avresti dovuto è un pò forte come cosa,avrei avuto piacere avessi scritto forse suona meglio) scrivere un pezzo sulla next gen sono io,sai che la pensiamo in modi diversi,sarà old concettualmente perchè oltre a delle nuove schede di silicio e processori più potenti non porterà nulla,ma in fondo non è sempre stato così?
    che vantaggi avremmo dalla next gen?dipende solo dalla potenza di calcolo?
    e se la vera crisi fosse concettuale? se di sbagliato ci fossero le idee e la fantasia di chi li crea i giochi?

    e se come tutto quanto muove soldi,tanti soldi,fosse finita la passione ee si veda solo il lato economico?

    Osvaldo forse è morto in qualche garages dove i pionieri creavano e sperimentavano per il gusto di farlo e per sorprendere chi avesse visto i risultati del loro lavoro,e per me,la realtà virtuale sarà nuova tanto quanto il wiimote,durerà 6 mesi e poi sarà fuffa,fuffa sulla quale chi produce cercherà di creare il gioco più reale possibile,mettendoti una maschera e facendoti ancora una volta,diventare solo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non voglio togliere della meritata attenzione al post dello Zio, altrimenti direi che per molte cose lette qui (post e commenti) subito dopo Osvaldo ciò che si avvicina di più alla Next Gen (seppur lontanamente) è Wii U.... Come sempre, d'altronde...

      Elimina
  7. ops,ho scritto Tottenham,volevo dire Southampton,lapsus fantacalcistico.....Grande Osvaldo cmq!

    RispondiElimina
  8. Nano spero che non te la sia presa, volevo solo dire che riesco a scrivere meglio di cose che conosco bene. Grazie per l'apprezzamento e per il bel commento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. figurati zio,quelle erano dinamiche del blog,compiti che ci eravamo assegnati,ovvio che quando si parla di quel che ci piace si vede la differenza,ed altrettanto ovvio che lo si faccia più volentieri,ne è la riprova questo pezzo in cui òparli dell amore verso una forma di intrattenimento e del come la sua maturazione non sia andata di pari passo con le tue aspettative,ulteriore riprova ne sono i tuoi speciali su R.E. che non sono cronistorie della saga ma racconti di esperienze vissute.
      Certo poi il blog vive anche di altro,di next gen vere o presunte,e qualcuno dovrà pur occuparsene :) ... forse....anche perchè quello che hai scritto non è per tutti,anzi,i più nemmeno sanno di cosa stai parlando,visto che sono nati e cresciuti con quello che oggi stiamo condannando.

      Elimina
  9. penso che girerò tutti i forum italiani dell'universo di internet, dove sono presenti sti scannamenti, copia-incollando tutto il primo pezzo del tuo articolo

    RispondiElimina
  10. Grazie! Spero solo che dopo la gente non se la prenda con me... :-)

    RispondiElimina
  11. Zio... sei mille Osvaldi avanti!!! (h)

    Comunque sapete perché in Home mancano pezzi su Ps4 e Xbox One? Perché come avete detto preferiamo parlare di quello che ci piace... Conclusione? Siamo una redazione di vecchi.... (l'ambiente videoludico in questo è simile a quello calcistico, a 26 anni io sono vicino al pensionamento e devo spararmi le ultime cartucce! :-) )

    RispondiElimina
  12. e continuate di questo passo e lasciamo gli altri tirarsi i capelli come le ragazzine :>)

    RispondiElimina