martedì, luglio 22, 2014
2

Partiamo da un presupposto, apprezzo molto l'idea (non poi così originale) di unire i mondi ed i personaggi dei titoli di maggior successo di 3 diverse software house, ma questo gioco è una merda. 

Saltati a pie pari i preamboli, andiamo ad analizzare il titolo. Namco Bandai, Capcom e SEGA “regalano” a Banpresto e Monolith Soft i loro personaggi più famosi e dicono “noi vi diamo carta bianca, voi tirate fuori un titolo che venda”. L’idea di per se è già accattivante, se in più sviluppi un titolo ben congegnato e realizzato puoi davvero fare il botto. Le due software chiamate in causa hanno tutte le carte in regola per tirar fuori un buon progetto, e si mettono al lavoro. L’idea di base è un misto tra un GDR ed uno strategico, le ambientazioni arrivano a manciate da decine di titoli di successo ed oltre a 5 personaggi originali ci sono palate e palate di personaggi ultra-noti da serie ancor più note. 

Nel 2012 il titolo Project Cross Zone vede dunque la luce. Ora… io mi rendo conto che possa essere un titolo prettamente filo-nipponico, aggiungiamo pure che non sia stato localizzato in italiano, mettiamoci anche che il genere scelto deve piacere, ma come si fa a definire PXZ un gioco? Chiunque abbia giocato anche solo 10 minuti (anche solo al tutorial!!) a Final Fantasy Tactics o ad un qualsiasi titolo ad esso ispirato, o ad un suo plagio, non riesce a giocare fisicamente a giocare più di un paio d’ore (sono generoso) al titolo pubblicato da Namco Bandai. Mi piacerebbe conoscere anche l’opinione dei Giapponesi a questo punto, se qualcuno ne sa più di me mi renda edotto!

Decido a questo punto di darvi un paio di informazioni sul titolo facendo uno spudorato copia/incolla dalla pagina Wikipedia, dopo vi spiegherò il perché.  

Gameplay: li stage di Project X Zone avvengono in location a griglia appartenenti ai titoli coinvolti nel crossover. Le unità base che si controlleranno sono formate da due personaggi fissi (dette Pair Unit) a cui si può aggiungere un altro personaggio singolo (detto Solo Unit) per avere del supporto durante i combattimenti.  

Il nome del sistema di combattimento è Cross Active Battle System, premendo il tasto A combinandolo con le direzioni del Circle Pad del 3DS si possono fare fino a 5 attacchi diversi. Altri attacchi aggiuntivi sono il Support Attack, che permette al giocatore di chiamare un alleato vicino per aiutare, e il Cross Hit, che blocca l'avversario sul posto mentre riceve attacchi da più unità. Inoltre il giocatore può creare Critical Hits (Colpi critici) combinando il seguente attacco prima che l'avversario colpisca il terreno dopo aver ricevuto il primo.   

Questo è quanto di interessante emerge sul gioco dalla pagina Wikipedia dedicata, Questo e la lista dei personaggi impiegati nel titolo. Come dite? Ho dimenticato la trama? No no, questo è un GDR senza trama! Ve lo assicuro! Sappiamo solo che una setta di malvagi sta incrociando dei mondi paralleli (la scusa più banale possibile per mescolare insieme i vari personaggi) e che i buoni devono sconfiggere i cattivi. Ebbene si, chi ha sviluppato il titolo ha pensato bene che la quantità di personaggi famosi potesse sopperire all’assenza di una ben che minima trama! 
Ecco un duello, nello schermo touch sono riportate tutte le mosse che potete compiere e relativi tasti da premere....

Oltretutto, il gameplay di cui sopra, fa veramente cagare… Per tutta la durata del gioco ci limitiamo a venire proiettati su questo o quell’ambiente, a scoprire quali personaggi vip si daranno battaglia, leggere qualche pessimo dialogo e poi via! Ci si muove a turni su una griglia (classico) e si attacca attraverso una schermata in stile picchia duro 2D in cui decideremo le combo schiacciando dei tasti a scelta dal menù a schermo! Fine. Chi rimane vivo ha vinto. Fine. Ogni tanto si sale di livello. Fine. Ogni tanto c’è qualche mini missione del tipo “oltre a non morire tu, curati che non muoia anche Tizio”. Fine davvero.

Perché ho comprato questo titolo? Fondamentalmente per 3 motivi: mi incuriosiva nonostante i pareri negativi (mi sarei dovuto fidare), l’ho pagato meno di 20 euro e soprattutto mi sono detto che tra 10 anni potrebbe essere uno di quei titoli introvabili che potrei pentirmi di non aver comprato (puro collezionismo). 

Devo consigliare il gioco a qualcuno? Indubbiamente a chi ha problemi di stitichezza (se non siete stitici ma solo un pò tappati non giocateci, potreste ottenere il risultato opposto ed eccedere).

Voto: Preferisco non darlo... 
Questa recensione è corta, lo so. Quando l'ho scrita in realtà era lunga 7 pagine di Word a caratteri piccoli, ma poi, prima di pubblicarla, ho preferito tagliare tutte le parolacce... 

2 Commenti:

  1. IL MIO COMMENTO è ANDATO PERSO...
    Il gioco non mi ha mai convinto nonostante fosse osannato a prescindere dai fanboys Nintendo ed elevato a priori a pietra miliare per 3ds.
    tra preview ed anteprime non sono mai riuscito a trovare nulla di interessante se non i PG,vuoi anche perchè,Fire emblem a parte,odio il genere,e dico Fire emblem a parte perchè di quel gioco mi piace la trama....
    insomma,operazione commerciale,immondizia digitale o più comunemente lammerda...nonostante 3 colossi dell intrattenimento videoludico coinvolti

    RispondiElimina
  2. In pratica è una brutta copia di FF Tactics o Shin Megami Tensei DS.
    Vabbè, non l'avrei preso lo stesso! Ora Momo ti consiglio tanto riso in bianco, che stringe :-)

    RispondiElimina