domenica, settembre 21, 2014
3

Caro Signore dei Nerd, dobbiamo parlare.
Sai bene che non sono uno che si lamenta, anzi. Non ho mai proferito parola riguardo al tuo avermi creato Nintendaro, da anni ne subisco le conseguenze, le angherie e le occhiatacce supponenti dei ben più fighi giocatori voltagabbana next gen. Da anni gioco ad ogni capitolo di Super Mario, Zelda, Donkey Kong e compagnia cantante, non curandomi di titoli innovativi che appannerebbero la mia fede.

Non ho mosso un dito, quando tra tante marche, mi hai reso un fedele sostenitore di Apple, che riempie il mio cuore e svuota il mio portafogli, rendendomi un consapevole bersaglio mobile per chi fa il fighetto mentre mi definisce un possessore di dispositivi per fighetti.

Non mi sono lamentato neanche quando, tra tante moto, mi hai fatto innamorare, fin dalla tenera età, dell'Harley, costosa, poco innovativa e meno performante della concorrenza. Facendo sì che chi guida i plasticoni giapponesi mi guardi dall'alto al basso ai semafori, con la schiena curva, mille strati di indumenti addosso ed una passeggera distrutta appesa in vita.

Non mi sono rivoltato quando tra tanti siti sulla piazza, l'unico che mi hai fatto seguire con dedizione e passione costante, si è rivelato più prezzolato dell'arbitro Moreno ed ha fatto pulizia etnica di tutti gli esseri senzienti.

Non mi sono azzardato a lamentarmi quando hai scelto per me un aspetto, degli abiti, delle compagnie così impopolari nel quartiere da rendermi popolare nel quartiere.

Potrei andare avanti a lungo, ma mi fermo qui. Ora però una spiegazione me la devi. Forse si tratta di una stupidaggine tra tutte le altre, ma vorrei capire.
Perché a quasi 27 anni, dopo avergli fatto la guerra a spada tratta, dopo averli disprezzati, nonostante io sia ancora pienamente convinto che non soppianteranno mai il mobile gaming, mi costringi a passare più tempo sul tablet a giocare a The Simpson e Clash of clans piuttosto che con il mio amato 3Ds? Ok, su tablet faccio partite da 5 minuti e su 3Ds sessioni da 3 ore. Ok, i giochi per tablet sono così magnanimi da essere gratuiti e farti scegliere, paghi solo se vuoi vincere. Ok, i giochi per tablet sono così generosi da non essere profondi così che tu non debba necessariamente riflettere mentre giochi. Ok, se gioco con il tablet per strada sono figo e se gioco con il 3Ds sono sfigato.
Ma spiegami, perché hai deciso di farmici perdere del tempo?

Aspetto una tua risposta.
Sempre, e comunque, tuo fedele
Momo

P.s. Ma soprattutto, mi spieghi perché qualsiasi cosa io scelga, gli altri mi devono sempre e comunque scassare la minchia? 

3 Commenti:

  1. manca all elenco che sei pure juventino...e posso dire che passo molto più tempo a giocare al paroliere che a giocare col 3ds,anzi,che a giocare a qualsiasi altra cosa....

    credo sia anche un fatto di tempo ed età

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volevo citare anche la fede calcistica, ci stava bene, ma non volevo sviare i commenti! (con te non ha funzionato comunque!) ;-(
      Ad ogni modo, in questo pezzo volevo sottolineare come alla fine il mobile gaming da tablet abbia coinvolto anche me in qualche modo (passo molto tempo, particolarmente al cesso, con il mio iPad), ma anche quanto allo stesso tempo sia insulso rispetto al VERO mobile gaming

      Elimina
  2. Questione di tempo. Io preferisco giocare quando so di avere almeno mezz'ora di tempo libero (nel caso delle home console voglio almeno due ore libere, altrimenti non inizio nemmeno). Altrimenti mi dedico ad altre passioni.

    RispondiElimina