sabato, settembre 05, 2015
8

Premessa d obbligo,trattasi di rumors che che circolano in rete e la fonte è sconosciuta,si tratterebbe del solito ben informato,vicino a Nintendo ma legato da un accordo di non divulgazione con Nintendo of Japan.
E cosa si fa quando si ha un contratto di non divulgazione?
Esatto si divulga in forma anonima!

Di seguito tutti i rumors trapelati,alcuni dei quali per altro molto verosimili

- La fonte dichiara di aver avuto in mano numerosi brevetti di NX, alcuni dei quali ora pubblici. Stando alle sue ultime informazioni, erano in sviluppo anche giochi third-party, divenuti invece i grandi assenti di Wii U.
NX è una piattaforma, non si riduce ad un singolo dispositivo.
Wii U sarà ancora supportata da Nintendo, sopratutto grazie a vendite di prodotti forti come Splatoon, e sarà ancora la console domestica principale del 2016 per la grande N.

- Nintendo pensa che 3DS sia vecchio, e sia giunto il momento di rimpiazzarlo. Usciranno ancora dei giochi, ma i progetti maggiori stanno migrando verso la NX portatile.
- Con NX, Nintendo punta ad una piattaforma dove si possano sviluppare facilmente giochi per diversi dispositivi, che vanno dalla home console, fino a quella portatile, arrivando a smartphone e tablet. Ci sarà un forte supporto multipiattaforma, con feature come cross-buy, cross-save e cross-play, simile a quanto sta facendo Microsoft conXbox One e Windows 10.
- Ciò detto, ogni device avrà comunque i suoi giochi esclusivi.
- Il Nintendo ID sarà legato al singolo dispositivo, ma consentirà di condividere dettagli tra i diversi device – come contenuti, lista amici, giochi in coop locale eccetera. Il nuovo sistema di membership, che prende il posto di Club Nintendo, si sposerà a queste nuove politiche.
- Il dispositivo portatile sarà mostrato a primavera 2016, e dovrebbe uscire entro la fine dell'anno venturo, o al massimo a primavera 2017. Le sue specifiche saranno migliori di quelle di Vita, anche se non strabilianti, la risoluzione dello schermo sarà di 540p, ma Nintendo sta tenendo in mente i possibili 720p in caso i costi di produzione dovessero abbassarsi.

- Il successore di Wii U non avrà un lettore ottico, che sarà opzionale. Potrà anche sincronizzarsi col device portatile.
- Le specifiche della console non saranno altissime, ma vicine a PS4 e XONE. I giochi cross-platform avranno un aspetto migliore sulla home console.
- Nintendo sta ponendo grande attenzione al sistema anti-pirateria e sul sistema operativo. Hanno assunto personale che ha lavorato a Google e Android, e lavorano al progetto anche gli autori dell'OS di GameCube e del browser di Wii U. Ci sarà un versione ottimizzata dello stesso OS per ogni diversa piattaforma NX, con specifiche funzioni (come in Windows 10, precisa la fonte). La volontà è quella di avere un OS veloce e performante su ogni dispositivo.
- La console domestica può connettersi alla portatile per inviarle la sua versione dei giochi acquistati, userà la stessa tecnologia che c'è tra Wii U e GamePad, oppure la connessione internet.
- Il GamePad sarà compatibile con la home console, e Nintendo sta pensando di metterlo in vendita standalone. Oltretutto, la console sarà retrocompatibile con Wii U. Si sta pensando anche al supporto di WiiMote.
- La portatile avrà una sua memoria interna, che sarà espandibile.

- Nintendo vuole mantenere ed estendere Miiverse, rendendolo un hub centrale per le comunicazioni tra giocatori e sviluppatori.
- Saranno riviste le politiche di interazione e di chat vocale, anche se dipenderà dall'età degli utenti. La volontà di Nintendo è quella di tenere al sicuro i giocatori più giovani.
- La console domestica uscirà 6-12 mesi dopo quella portatile, andando a creare il "sistema NX".
- All'E3, Nintendo ha parlato del suo progetto ai third party .
In particolare, si fa riferimento a CapcomSquare-EnixUbisoft e EA, che sono già in possesso dei dev-kit. Starebbero sviluppando episodi di Dragon Quest, Final Fantasy, Sonic, F-Zero e Metroid, anche se la fonte non sa se saranno principali o spin-off. Zelda rimane su Wii U per i suoi alti costi di sviluppo.
- I prezzi saranno di circa 200-300€ (non abbiamo capito per quale piattaforma, ndr), e dovrebbe esserci un bundle contenente sia la portatile che la domestica, in vendita a non più di 500€.
- Molte di queste informazioni saranno trattate durante i futuri Nintendo Direct. Se Nintendo non avrà un nuovo CEO entro ottobre, ogni mercato avrà un differente conduttore.
- Sarà mostrato un nuovo Mario 3D, e un nuovo trailer di Zelda. I ragazzi di Retro hanno spostato il loro progetto su NX, e non lo sveleranno prima di 10-18 mesi.
- Parleranno anche del nuovo Club Nintendo, funzionale alle necessità di NX.
- Nintendo pondera di fare accordi con le compagnie telefoniche, che consentirebbero di gestire al meglio applicazioni come Miiverse e Club Nintendo, e magari di comprare software tramite il telefono.

Personalmente credo che alcuni di questo rumors siano verosimili,la paura sta in politiche che Nintendo farebbe bene a sviluppare tipo il cross platform di giochi ed account, ma di cui ha dimostrato di non avere le conoscenze necessarie in passato.

Altra nota dolente l assenza di un lettore fisico,soprattutto considerando l immutabilità dei prezzi negli store online,ed a peggiorare la situazione c è il non aver ancora recepito il feedback sulla multimedialità di una macchina da gioco,che ad oggi non riesco a non vedere anche nel ruolo di lettore multimediale.

In fine qualche perplessità,anzi molte,sulle possibili specifiche tecniche di nuovo appena in linea con la generazione corrente,che già di suo ha delle difficoltà a spiccare il volo e che magari avendo caratteristiche non dissimili da un pc avrebbe potuto godere di una fascia di mercato più ampia garantendo prestazioni non riscontrabili in titoli PS4 ed Xone,che per me ad oggi dormono ancora sonni tranquillissimi.


NANO64

8 Commenti:

  1. Giuro che non riesco ad esprimermi, perché non riesco davvero a capire di cosa si tratti...

    RispondiElimina
  2. Ammettendo che tutto questo sia vero, e probabilmente lo è solo in parte o per nulla, data l'affidabilità delle solite fonti ignote, se nintendo si gioca bene la cosa o si gioca bene almeno il fattore hype (come fatto da sony con ps4), allora possono risollevarsi, altrimenti tornano nel baratro come accaduto con wii u.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kerbs, il problema di Nintendo è che orami si è giocata la fetta di mercato che vede come console "reale" solo PlayStation o al massimo Xbox (parlo dei giocatori di Fifa/Pes/Cod etc)
      A Nintendo è rimasto lo zoccolo duro (checchèsenedica), e poco altro. Perché anche i casual che si sono lanciati su Wii non hanno neanche capito cosa fosse Wii U, ed anzi mi capita spesso di beccare gente incazzata che non capisce perché non può usare un gioco Wii U sulla sua Wii...
      Insomma, risollevare le vendite è possibile, rimettersi in pari con Sony mi Sto arrivando! proprio di no

      Elimina
  3. Se fosse più una piattaforma, che una console in se stessa, non sarebbe male come idea; l' anno scorso non l'avrei detto, ma se manca davvero il supporto ottico e si và solo di dd a me va benissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bestemmiatorediddio! Io voglio le mie copie retail, sempre e comunque.

      Elimina
  4. perfettamente d accordo con momo per l avere la copia fisica anche se ormai hanno tolto tutto e dentro alla custodia c è solo il disco....
    per altro credo che avere un lettore multimediale non faccia male,soprattutto se non universalmente ancora diffuso,come il blue ray

    sono anche d accordo sul fatto che i casual non abbiano ben capito cosa sia wii u,ma aggiungo che molti appassionatisi al gaming non l hanno presa proprio perche avevano capito benissimo cos era ,una ps360 che costava di più per via di un pad non usato che non aveva giochi e che non leggeva i blue ray

    sullo zoccolo duro invece...non so che dire,il cliente ab ituale nintendo di storica data l ha presa talmente tante volte nel deretano che magari diversamente da prima ci pensa due secondi prima di prendere una macchina incompleta...

    ultimo appunto sul concetto di console reale,è difficile associare il concetto a 3 titoli,la console reale è quella per cui escono una varietà precisa di giochi,uno la percepisce non reale nel caso in cui di 100 giochi ne esce uno,quindi non è così sbagliato considerare wii u una non console,è fuori tempo e fuori concorrenza,ha una sua offerta,purtroppo troppo scarna e limitata...

    RispondiElimina
  5. Sinceramente per ora è solo fumo, rumor o meno. dopo tutte le inchiappettate e il fiasco ancora in auge a meno che non sia qualcosa di sbalorditivo saranno fissati nuovi record per il lancio più scarso nel caso di NX. E' tutto talmente confuso che è anche dura esprimere il parere più arzigogolato. Sono d'accordissimo su Nano per il fatto che DEBBA esserci la presenza di un lettore fisico bluray per sfruttare anche in minima parte la possibilità di veder film. Ma finiranno per cercare soluzioni strane o tremende come la versione di Metal Gear Phantom Pain per pc dove sul disco c'è solo l'installer. Conosco gente che comprerebbe il tutto a scatola chiusa per avere un "lettore bluray nintendo" con magari cazzatine come il meno a tema mario del bluray. Nintendo davvero non capisce al 100% quanto cazzate del genere possano trainare visto che, per quante ne abbia fatte, in un modo e nell'altro oltre che tra le chiappe della gente è ancora nel cuore di altri. La strategia per questo NX è ancora più bizzarra visto l'arzigogolato piano di vendere una piattaforma home+portable e, a meno che non ci spendano tantissimi soldi, se portata al risparmio sarà un floppone immenso. Il tutto deve essere gestito, nel caso di supporto unicamente fisso, con ENORMI spazi e Nintendo, se rifila il solito spazio miserrimo o comunque inadatto pensando "poi l'hd in più se lo comprano loro" per contenere i costi, si darà l'ennesima randellata sugli zebedei già malconci. Quindi per ora solo pensieri negativi, più che negativi. Quella X potrebbe davvero diventare una croce ma come al solito, chissà che non facciano un miracolo, poichè di quello hanno bisogno.

    RispondiElimina
  6. una cosa la do per certa,se di un miracolo hanno bisogno...non lo otterranno con una macchina in linea con la concorrenza.
    oggi dio è la grafica,offrano qualcosa che la gente vuole,e se ne sono ancora capaci lo facciano meglio degli altri.
    se non sono in grado di competere con le produzioni aaa si facciano invece da parte,risparmiano tempo e fatica.
    potenziale ne hanno più di tutti,ip di successo anche,ma non scordiamoci che fine ha fatto sega che non le era seconda inquanto a genialità ed ip di fama mondiale,colpa del marketing e di scelte poco oculate,è freddo business,ma quest industria fa gli stessi numeri del cinema,ed è giusto che di business si parli,perchè non stiamo tutti qui ad accarezzare gli yoshi di peluches che sbloccano un personaggio.

    RispondiElimina