lunedì, settembre 14, 2015
13
Dopo che il presidente Iwata è venuto a mancare, Nintendo ha dato la temporanea carica della direzione a Miyamoto e Takeda. Ora però è stato ufficialmente scelto il nuovo presidente: Tatsumi Kimishima.
Kimishima inizia la sua carriera, all'età di 23 anni, come banchiere nel 1973 per la Sanwa bank, per poi diventare Direttore generale di The Pokémon Company nel 2000.
Nel 2006 è nominato CEO di Nintendo of America, per poi lasciare il posto proprio ad Iwata nel 2013. Dal giugno 2014 è in carica presso il dipartimento delle risorse umane.
Il suo nome è citato nei crediti di vari giochi di Nintendo, tra cui: Mario Party 5, Mario Party 6, Mario Party 7, Mario Party 8, Mario Golf Advanced Tour, Mario Golf: Toadstool Tour e Metroid Prime. Kimishima è citato anche nei ringraziamenti speciali di altri giochi, tra cui diversi titoli di Wario e Metroid. 
Intanto Miyamoto e takeda ottiengono una nuova carica, saranno infatti consulenti nell'area creativa (Miyamoto) e tecnologica (Takeda), in modo da poter aiutare il neo presidente.
Di seguito il comunicato ufficiale http://www.nintendo.co.jp/ir/pdf/2015/150914e.pdf

13 Commenti:

  1. Mario party? Mario golf??? Speriamo che le sue capacità di economo siano migliori di quelle videoludiche...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mario Party 5,6 ed 8 sono dei bei giochi, senza contare poi Metroid Prime (o)

      Elimina
    2. Mi era sfuggito Metroid Prime... allora è un genio! :-d

      Elimina
    3. Tuttavia non so dirti esattamente che abbia fatto in questi giochi, non credo che fosse un programmatore quanto lo era Iwata, per fare un esempio.

      Elimina
  2. il nuovo che avanza...proprio quello di cui nintendo aveva bisogno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contando che ha detto di voler portare avanti quanto iniziato da Iwata mi sa che la cosa rimarrà stazionaria, ha pure accanto Miyamoto per tener tutto sui binari prestabiliti.

      Elimina
  3. A questo punto bisogna sperare che sia uno squalo a caccia di soldi, questo porterebbe forse ad una nuova grande nintendo (o nella peggiore delle ipotesi allo sputtanamento totale del marchio... )
    Ai posteri...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente quello che ho pensato anch'io. Temo però che la cosa continuerà ad andare avanti come prima, come ho risposto a nano, probabilmente seguirà la linea attuale dell'azienda.

      Elimina
  4. Ho idea che più che come programmatore fosse il curatore dei progetti citati in termini di gestione delle risorse, per cui eccolo qui a gestire la situazione non di certo rosea. E' un tappabuchi, un faccione vecchio di transizione, la situazione avrà qualche scossa tremenda (licenziamenti, riorganizzazioni etc) giustificate da una nuova politica che in realtà è la vecchia mascherata con i baffi di Mario. Mah, sono pessimista, lo dirà il tempo come andranno le cose. Dubito che NX riporterà Nintendo agli antichi fasti, i tempi sono cambiati, come pure la gente. Deve attuare nuove politiche e ricreare il suo bacino di affezionati. Ci vuole tempo? checchè se ne dica, a nintendo i soldi non mancano anche in questo momento. Ha capitali ed menti per attuare un miracolo, am si vede che a loro va bene così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te. Wii é stato l´unico caso di successo clamoroso di vendite su 4 generazioni di console (ovvero 20 anni), mentre sul versante portatile non ha mai avuto problemi , belle le Idee del DS e del 3DS, ma oggi é un mercato in calo per via della diffusione e della potenzialitá degli Smartphone che hanno eroso il mercato delle handheld, quindi a mio parere serviva qualcuno in grado di integrare le nuove Idee e tendenze con il mondo Nintendo. A guardarlo mi sembra un vecchio Samurai in pensione, vedremo...ora NX vedrai che uscirá con 2-3 titoloni al lancio per accalappiare queilli che aspettano il nuovo Prime, Zelda ecc. ma non so se fará Numeri in grado di uscire dalla nicchia

      Elimina
    2. Come sai non sono d'accordo sul discorso degli smarthphone come sostituto alle console portatili, ma c'è da dire che se nintendo farà uscirè solo titoli della risma di mario party e animal crossing possono tranquillamente puntare al mercato delle app (vedi il gioco dei pokemon di qualche articolo fa).
      Concordo invece sul fatto che per vendere bene l'NX dovranno sicuramente farla partire col botto (zelda, metroid, mario 3d, pikmin 4), ma sarà dura riconquistare la fiducia dei giocatori delusi da wiiu. Visto che anche a me ricorda un samurai in pensione, se anche NX andrà male mi aspetto un harakiri in un dirct xD

      Elimina
    3. Un po' triste notare come, prima di Wii, l'ultima console fissa di successo (economico) di Nintendo sia il Super NES. Tuttavia anche se N64 e GC non hanno venduto bene ci hanno regalato dei titoli grandiosi. WiiU è la prima ad aver fallito in entrambi i sensi. Uno scivolone può capitare, vedremo che accadrà con NX. Sulle handheld mi accodo a Piwa, finchè faranno titoli di qualità andranno, dovessero invece assopirsi su titoletti triti e ritriti allora no.

      Elimina