mercoledì, marzo 02, 2016
9

Ho giocato Street Fighter fin da che ho memoria, e la mia storia con il titolo è comune a migliaia, milioni di persone in tutto il mondo. Ok, magari cambia la location (le sale giochi in Italia sono arrivate anni in ritardo rispetto agli USA o al Giappone, per noi si trattava del "Bar all'angolo"), ma quasi tutti abbiamo avuto un approccio diverso.
Questo è il "potere" di questo franchise: per ogni persona che stravede per Blanka, c'é qualcuno che adora Dhalsim piuttosto che Zangief. Anche i meno esperti sanno chi sono Ryu, Ken e Chun Li, segno che il titolo Capcom è andato oltre i confini ristretti (seppur questi nel corso degli anni si siano notevolmente ampliati) del mondo dei Videogame.  

Con Street Fighter IV tuttavia, ho sentito la mia passione per la serie vacillare. 
E 'stato un grande gioco, certo, seppur non esente da difetti soprattutto al lancio (prima tra tutte l'ORRIBILE sigla iniziale, assolutamente inadatta ad un fighting game con un nome di tale peso), del resto parliamo di un titolo del 2009, ma c'era qualcosa che proprio non mi convinceva, come la maggior parte incarnazioni precedenti sono riuscite a fare quasi istantaneamente.  
Con Street Fighter V, sento il fuoco che divampa ancora una volta... pur senza aver tutte le caratteristiche previste al momento del lancio.
Fondamentalmente SF V segue una formula simile rispetto ai titoli precedenti, con alcune, ovvie, differenze. In particolare, giocando anche sul nome, il V-System, dove la V sta per "Variable".  Si tratta di un indicatore (il classico meter) in più sopra la ormai classica barra EX, ancora utilizzata per i vari Power Up come le EX Moves, versioni potenziate delle classiche Special e le ormai famose Critical Arts, attacchi speciali di una potenza devastante sottolineati da splendide animazioni. Questa indicatore introduce alcune nuove abilità che sono uniche per ogni personaggio.  V-Trigger, V-Skills, e V-Reversal saranno a disposizione in base a quanti segmenti della barra sono pieni, e hanno usi diversi a seconda della situazione.

Praticamente, le V-Skill accentuano lo stile di gioco di un personaggio. 
F.A.N.G., una delle new entry del gioco, utilizzerà proiettili velenosi, Nash, assorbirà l'energia di un proiettile lanciatogli contro e utilizzerà quell'energia per carivare la sua barra EX, alcuni personaggi avranno accesso a nuove mosse e così via.  
I V-Trigger sono dei Power Up temporanei per la maggior parte, ma non per tutto il roster, in cui i lottatori entrano in uno stato "alterato", con effetti variabili: Ken aggiungerà ai suoi attacchi il potere delle fiamme, Chun Li aumenterà il numero di Hit per ogni colpo portato a segno etc. 
Le V-Reversal sono essenzialmente Combo Breaker (perdonatemi l'utilizzo non autorizzato ^^), dove si può spendere un segmento di barra per interrompere l'attacco dell'avversario, bloccando, contrattaccando e allontanandosi da esso.

Il roster dei personaggi, seppur in numero ridotto rispetto alle aspettative (anche se è bene ricordare che nessun episodio di SF pubblicato finora al lancio ha mai avuto un numero di lottatori superiore) è come sempre carico di carisma e personalità. E i nuovi personaggi certo non sfigurano.  F.A.N.G., con la sua gimmick veleno, e il suo drunken style, Necalli e il suo "Brutal Power Moveset", Birdie e la sua capacità di consumare ciambelle e bevande energetiche, Rashid e il suo parkour, forse il personaggio con la più alta mobilità di tutta la serie. E Laura, un ottimo mix tra un personaggio aggressivo con le sue lunghe leve e difensivo, grazie alle sue proiezioni di Ju Jitsu. Anche i "come-back characters", come Nash, sono stati "reinventati" non solo nell'aspetto, ma anche nell'utilizzo, ridisegnando attacchi, special e movimenti, potendolo così definire una new entry a tutti gli effetti.

Ampia scelta e soprattutto varia, quindi.  
Sul fronte dei contenuti, però, cominciano ad arrivare le note dolenti. 
Quelli che si aspettavano il classico, notevole comparto single-player, resteranno delusi.  Finora, l'unico elemento single player infatti è la modalità storia, anche se chiamarla così risulta quasi offensivo. Trattasi infatti di una sorta di "prologo" per ognuno dei 16 personaggi, comprendente in media 3 fight intervallati da, è comunque giusto dirlo, delle splendide immagini disegnate da Bengus. Si tratta di una sorta di "antipasto", visto che Capcom ha già annunciato che la modalità storia completa, con tanto di cinematic, verrà rilasciata gratuitamente a giugno. 

E non sarà l'unica cosa ad essere introdotta. 
Modalità Spettatore, Modalità sfida (comprese le ormai inflazionate Daily Quest), supporto per le lobby che permettano un accesso di giocatori maggiore e via dicendo. Ovviamente un titolo del genere DEVE avere una forte componente online, ed ecco una buona notizia: funziona, e se sfruttata a dovere, può essere una grande feature. 

Capcom ha implementato il CFN, acronimo di Capcom Fighting Network in Street Fighter V, che è una piattaforma robusta che non solo permette il gioco cross-platform tra PC e PS4, ma permette anche di cercare rapidamente e visualizzare i replay di altri giocatori. Con centinaia di replay già disponibili durante il mio periodo di revisione, questo sarà un modo fantastico per seguire i migliori giocatori e rimanere sempre aggiornati sulle classifiche, sulle strategie e quant'altro. E 'un po' grezzo, è vero, ma comunque lo scheletro è lì... i giocatori devono solo fornire la carne. 
Conoscendo Capcom, però la vera novità é rappresentata dai Fight Money. Proprio come League of Legends, i giocatori possono "guadagnare" valuta del gioco per sbloccare contenuti aggiuntivi, semplicemente giocando.
L'idea è quella di fornire ai giocatori una sorta di "obiettivo", spingendoli a dedicarsi con costanza al titolo per ottenere quello che vogliono, sia esso un personaggio (che dovrebbero arrivare con cadenza mensile, i primi 6 sono già pronti e compresi nell'immancabile Season Pass... cosa ci si poteva aspettare da colei che di fatto ha "inventato" la pratica dei DLC a pagamento????), un costume alternativo piuttosto che uno scenario.


In questo momento, il tasso esatto di cambio tra i Fight Money e la "moneta virtuale" chiamata Zenny, non è ancora ben chiaro (si vocifera di 100.000 FM per personaggio), ne sapremo di più a Marzo, per la prevista apertura dello Shop Online. Sembra comunque, ed è una cosa estremamente positiva, che si stia eliminando alla base la necessità di distribuire versioni "Super" e "Ultra" del titolo: Street Fighter V é e sembra rimarrà solo Street Fighter V.

Il titolo è stato commercializzato poco più che in forma Beta, ma bisogna comunque dire che, esclusi i problemi che stanno affliggendo i server in questi giorni (a cui Capcom tramite Ono stesso ha promesso porre rimedio in tempi brevi) la struttura dello stesso, ovvero il fighting system si attesta, come è giusto che sia visto che si parla del capostipite di un genere, ai massimi livelli, sfiorando la perfezione.
La leggera semplificazione dei comandi ha permesso ad un'utenza molto più ampia rispetto ai titoli precedenti di poter godere del titolo, ma questo non vuol dire che i puristi del genere non troveranno pane per i loro denti: il completo restyling dei personaggi ne ha modificato sostanzialmente l'utilizzo, rendendo quasi vani gli sforzi fatti finora per padroneggiare tecniche e combo.


E' un nuovo inizio per tutti... il cammino del guerriero inizia come ogni cammino, a piccoli passi...

Valutazione: 8,5

A cura di Rhaxs

9 Commenti:

  1. Bella recensione, davvero esaustiva;purtroppo con SF la scintilla si è spenta con il secondo che al massimo mi rigioco emulato. Quello che mi chiedo, però è come si può dare de voti così alti ad un gioco che da quello che leggo anche sugli altri siti è una beta,non mi pare sufficente dire che quello che c'è è ottimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè quello che il gioco fa, seppur sia poco, lo fa dannatamente bene. Il fighting system è assolutamente perfetto, non solo per i neofiti, ma anche per i "pro", diciamo così. Studiare ogni singolo frame per poter "punire" gli errori o trovare contromosse comporta ore e ore di studio e pratica nel training, e lo stesso vale poi per le combo. Le aggiunte al titolo poi, verranno rilasciate a titolo gratuito, e questo alza il voto. Si fossero trattati di dlc a pagamento allora nessuna parte "perfetta" avrebbe salvato il titolo dalla ghigliottina. La recensione deve essere il più obiettiva possibile, lasciando da parte l'emotività (cosa che forse in qualche punto non sono però riuscito a trattenere), ed è questo che spiega il voto così alto. Fosse stato completo, sarebbe stato il mio primo 10 in anni e anni di recensioni...
      Senza poi togliere niente a "colleghi" più professionali di me, la media dei voti di SF V sulle testate ufficilali o comunque più blasonate non rispetta il valore effettivo del gioco. Aggiungendo una considerazione puramente personale poi, per me i gioco è stato fatto uscire con la sola parte del Versus (online o offline) completa per via dei numerosi eventi in cui saranno presenti Tornei Ufficiali (il primo in terra Italica è il Mantova Comics, questo week end), eventi in cui Capcom e gli organizzatori hanno qualcosa da guadagnare, sia a livello di pubblicità o monetario. Mossa "antipatica", è vero, ma tornando all'emotività, la mossa non impedisce che la componente "reale" del torneo, ovvero la parte Versu del gioco, sia perfetta...

      Elimina
  2. Sono pienamente d'accordo con la frase "Perchè quello che il gioco fa, seppur sia poco, lo fa dannatamente bene" ma devo anche ammettere che la monotonia colpisce in fretta, se non si sbrigano ad aggiungere personaggi e modalità, e migliorare il comprato online ed i server, rischiano che io, come molti altri utenti, mi stufi prima ancora che arrivino gli aggiornamenti che dovrebbero portargli guadagni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Shop e primo personaggio (Axel pare, di cui è stato presentato il trailer non tanto tepo fa)arrivano in questi giorni. Insieme alle punizioni per i Rage quitter e alle modifiche ai server. Attualmente il gioco mi tiene impegnato nella survival Hard, che è davvero tosta, ottimo banco di prova per i Ranked Match...

      Elimina
    2. Le punizioni per i quitter sono più che gradite, non riesco a prendere il trofeo per colpa di ste merde...

      Elimina
    3. Muahahahah capisco e condivido il tuo dolore...e la futura gioia \m/ (>.<) \m/

      Elimina
  3. la vecchiaia mi porta a non capire come un picchiaduro possa uscire con una modalità per il singolo giocatore monca ed in attesa di aggiunte e la componente online zoppicante.
    se un picchiaduro deve avere due caratteristiche su cui puntare e basare tutto sono una single solida e divertente da affrontare in multi locale,ed il comparto online che garantisca continuità e sfida superato e raggiunto un livello tale da rendere noioso affrontare la cpu.
    Oltre a questo cosa serve? il gameplay ovviamente ma leggendo (con enorme piacere )il pezzo di Rhaxs pare che almeno in questo senso abbiano fatto centro...
    Insomma,se il gioco non è pronto nelle parti fondamentali....ma che cazzo lo fanno uscire a fare!
    stronzi loro che lo rilasciano o noi che lo compriamo?
    la verità come sempre sta nel mezzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come detto sopra nella risposta a Tev, l'unico motivo "valido" (con tante "") è la presenza di SF V nei tornei, che portano soldi a Capcom e agli organizzatori (anche l'italia fa parte del Capcom World Tour, dove in primo premio sono migliaia di dollari se non ricordo male....). Al solito gira tutto intorno al denaro. Sono d'accordo sul fatto che la politica sia dei giochi non completi (SF V non é il primo e non sarà l'ultimo) fondamentalmente sbagliata..il fatto è che molti, troppi videogiocatori si stanno abituando a questa politica, facendo sì che diventi "lo standard"... Lo stesso The division ( a breve su queste pagine) esce in versione monca, visto che il primo content update ( non manutenzione o patch quindi ) è già fissato per aprile, con l'inserimento dei Raid...

      Elimina
  4. ottimo,ho chiesto info sul foro per the division,resto sintonizzato ;)

    sulla brutta tendenza degli sviluppatori...finche noi compriamo,loro si sentiranno autorizzati ad andare avanti così
    ora i giochi li testiamo,li compriamo incompleti,ma continuiamo a pagarli a prezzo pieno,anzi,compriamo anche i dlc che sono già sul disco...quindi ci inculano 3 volte...bene!

    penso sia lunica cosa per cui lodare nintendo,almeno lei i giochi li rilascia incompleti per sua scelta aziendale e non per problemi di tempo e denaro :asd:

    RispondiElimina